fbpx
Connect
To Top

Oscar 2018, Guillermo del Toro vince 4 statuette con La forma dell’acqua

Indietro1 of 9

Il regista trionfa con una favola sull’amore e la diversità

Oscar 2018, La forma dell’acqua (The Shape of water) di Guillermo del Toro, dopo avere ricevuto 13 nomination, trionfa aggiudicandosi 4 statuette: miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura e miglior colonna sonora originale, per questa favola fuori dall’ordinario che parla di solitudine e diversità.

Il regista messicano, evidentemente commosso e con la spilletta di Time’s up appuntata sulla giacca nera ha voluto ringraziare quelli che considera i suoi maestri: Steven Spielberg e Douglas Sirk. La sua vittoria, più che meritata, è stata dedicata ai giovani “perché credano che con il fantasy si può raccontare la realtà”.

Oscar 2018, vittoria “in anticipo” per tutte le attrici |LEGGI

Guillermo del Toro e Sally Hawkins/Foto: Ampas

 
 
Dunkirk di Christopher Nolan, si è aggiudicato tre Oscar minori: per il sonoro, il montaggio e il montaggio sonoro. Mentre Tre manifesti a Ebbing, Missouri riceve due statuette per il migliore attore non protagonista (Sam Rockwell) e la migliore attrice protagonista (Frances McDormand). Come tutti avevano pronosticato, l’Oscar per il miglior attore protagonista è andato a Gary Oldman, per la sua sorprendente interpretazione di Winston Churchill ne L’ora più buia.
 

Foto: Ampas

 

L’Italia era rappresentata meravigliosamente da Luca Guadagnino che è arrivato con quattro nomination. Il suo Chiamami col tuo nome ha vinto il premio Oscar per la miglior sceneggiatura originale: James Ivory, splendido quasi novantenne, ha ringraziato il regista con queste parole: “Ringrazio Luca Guadagnino per la sua sensibilità di regista”.

La lista e la gallery dei vincitori degli Oscar 2018

Foto: Ampas

Miglior filmLa forma dell’acqua di Guillermo del Toro.

Indietro1 of 9



Articoli simili in Cinema