fbpx
Connect
To Top

Mariano Di Vaio, in posa con la famiglia in attesa del secondo bebè

Il ‘re degli influencer’ racconta il suo successo dalle origini

Dopo essere stato incoronato da ‘Forbes’ come re degli influencer, Mariano Di Vaio, ad oggi sposato con l’Avvocato Eleonora Brunacci e con un bellissimo bimbo di nome Nathan Leone, si racconta e posa per Vanity Fair insieme alla sua famiglia. Non solo influencer da oltre 11 milioni di follower sui social, ma anche imprenditore di successo e padre di famiglia.

Mariano non si ferma mai: lo vediamo come brand ambassador su Instagram, come imprenditore che va in ufficio e gestisce No-How, la sua azienda, come architetto che sceglie le finiture della nuova sede di cinquemila metri quadrati, come stilista per la sua linea e come modello. Ma non è tutto: Mariano è anche occupato nel gestire la sua famiglia e il bimbo. 

 

Chi è l’influencer più potente? Secondo Forbes Mariano Di Vaio |SCOPRI

Mariano Di Vaio, Eleonora Brunacci e Nathan Leone / Foto: VanityFair.it

L’imprenditore è in splendida forma, e posa davanti all’obiettivo del fotografo con quel caratteristico sorriso che lo contraddistingue. Ne risulta un quadretto familiare perfetto e da sogno, quasi da ‘Royal Family’: del resto anche la sua mogliettina non scherza affatto in bellezza. 

Mariano Di Vaio / Foto: VanityFair.it

Mariano Di Vaio: in arrivo il secondo Bebè, maschio o femmina? |LEGGI

Accompagnato dalla moglie Eleonora, e dal figlio di 14 mesi, la famiglia si riunisce non solo per posare insieme, ma anche per raccontare l’arrivo di un altro bebè, già precedentemente annunciato via social lo scorso 14 febbraio. L’influencer aveva postato su Instagram un bellissimo selfie con moglie e figlio e la didascalia: “Felice di annunciare che la nostra famiglia si sta allargando. Buon San Valentino a mia moglie Eleonora che diventerà mamma per la seconda volta”.

Chiara Ferragni era davvero tanto attesa agli Oscar 2018? |SCOPRI

Mariano, dopo il liceo scientifico si iscrive a scienze politiche e successivamente si trasferisce per un periodo a Londra per imparare l’inglese. Fa il lavapiatti ed il cameriere in un pub ma poi a fine 2008 decide, per gioco, di aprire una pagina Facebook. A 21 anni nello scantinato di casa assume la prima dipendente, acquista un computer, un tavolo di legno. Eccolo oggi: sembra quasi impossibile, ma la sua favola si è realizzata: visto da vicino, come racconta ‘Vanity Fair’, è un ragazzo come gli altri che rifugge gli eccessi e lavora sodo.




Articoli simili in Personaggi