fbpx
Connect
To Top

Elena Santarelli: “Mio figlio non ha la leucemia, ha un altro tumore”

La showgirl racconta qualche dettaglio in più sulla malattia

Elena Santarelli aveva rivelato mesi fa della dura battaglia che sta tutt’ora combattendo suo figlio, senza però specificare di che malattia si trattasse. Proprio ieri ha deciso di raccontare qualche dettaglio in più sul brutto male che ha colpito suo figlio Giacomo, nato dall’amore con l’ex calciatore Bernardo Corradi. Tra i commenti ad un suo post su Instagram spiega che il figlio in realtà non è malato di leucemia, ma ha un altro tumore. 

La foto postata la raffigura con in mano un uovo di Pasqua, ma non uno qualsiasi: è quello prodotto dalla Onlus Heal, l’associazione fondata da famiglie di bambini colpiti da tumori cerebrali e da medici, infermieri e biologi che quotidianamente operano a favore della cura e della ricerca nell’ambito della neuro-oncologia pediatrica.

 

Elena Santarelli: il figlio è gravemente malato |LEGGI

https://www.instagram.com/p/BgJSAbvA24B/?hl=it&taken-by=elenasantarelli

La Russia censura il ballo di Giovanni Ciacci |SCOPRI

“Il loro impegno, prima come singoli individui poi come struttura associativa, è volto a finanziare progetti di ricerca scientifica al fine di favorire lo studio, la prevenzione e la cura dei tumori infantili del sistema nervoso centrale i quali, seppur rari, sono per incidenza i tumori più diffusi in età pediatrica, rappresentando una importante causa di mortalità o di invalidità permanente tra i più piccoli”, spiega Elena.

Chiara e Fedez: quasi pronti per diventare genitori |LEGGI

Nella lunga didascalia la showgirl scrive: “La nostra battaglia continua e procede con la massima positività. Giacomo è forte e solare come sempre, più forte di me e mio marito, la sua forza è la nostra forza”. Comprando l’uovo dell’associazione Heal si può sostenere la ricerca, poi continua spiegando come fare ad acquistarlo: “Sul sito basta cliccare nella home page ‘sostieni’ e sarà molto semplice procedere all’acquisto”.

Non possono mancare i ringraziamenti finali a tutti coloro che vorranno dare una mano all’associazione e sostenere la ricerca: “Grazie a nome di tutti e un abbraccio ai genitori che combattono insieme ai loro cuccioli”. Numerosi i commenti di sostegno che invitano Giacomo a non mollare e i suoi genitori a non arrendersi. 

Martina Pennacchioli




Articoli simili in Gossip