fbpx
Connect
To Top

Raoul Bova lascia il teatro senza salutare, troppi cellulari.

L’artista più volte disturbato da continui squilli

Raoul Bova lascia il teatro senza salutare, troppi cellulari. L’attore era insieme alla compagna di scena Chiara Francini al Metropolitan di Catania, dove stava recitando nella piece Due per la regia di Luca Miniero, ma un altro (brutto) spettacolo si stava consumando in platea.

Mentre gli attori erano intenti a recitare, qualcuno del pubblico proprio non riusciva a stare lontano dal proprio smartphone e quindi, tra una notifica e una chiamata da qualche sperduto gruppo di WhatsApp, gli squilli stavano disturbando la recitazione tanto da fare innervosire il bel Raoul.

Meghan e Kate: le future cognate hanno fatto shopping insieme? |LEGGI

 

Foto: Mediaset

D’Urso contro Bonolis: i ‘dispetti’ di Barbara in risposta al collega |LEGGI

A poco è valsa la tirata d’orecchie di uno dei produttori che, uscito sul palco, ha dichiarato: “Al prossimo telefonino che sentiamo in sala, interrompiamo lo spettacolo”. I cellulari, che ormai sono diventati un estensione tecnologica del corpo, non si sono placati.

Raoul Bova lascia il teatro senza salutare, troppi cellulari.

Beyoncè & Jay-Z, insieme per la prima volta in Italia |LEGGI

E quando il sipario si è chiuso, per gli applausi finali c’è solo Chiara Francini, mentre Raoul Bova ha preferito evitare di salutare un pubblico che lo ha interrotto più volte nella sua arte. Ci siamo occupati poco tempo fa dell’episodio che ha coinvolto Gianni Morandi seguito fino in bagno da una fan che voleva fare una foto e quello di Raoul Bova è l’ultimo, in ordine di tempo, degli casi che mettono in evidenza l’invasività della moderna tecnologia.

Ruggero Biamonti




Articoli simili in Gossip