fbpx
Connect
To Top

Suzuki S Cross, il crossover per tutta la famiglia

Comoda e brillante  su strada, versatile in fuoristrada

Un crossover di classe media dalle grandi prestazioni. Suzuki S Cross può essere considerata l’ammiraglia delle auto stradali del brand giapponese. La compattezza di S Cross si esprime con i suoi 430 cm di lunghezza,dimensioni che la rendono agile e poco impegnativa da guidare sia in città che sui percorsi extra urbani ma anche nei tratti in fuoristrada, dove la trazione integrale All Grip fa la differenza. 

Esteticamente esprime un design tradizionale, con una altezza da terra sufficiente per un crossover in grado di potersi avventurare anche in percorsi off road non troppo impergnativi. Un abitacolo razionale e spazioso, comodo per quattro ma anche per cinque persone,  che integra un bagagliaio di dimensioni generose, ben 440 litri disponibili che diventano 1269 con i sedili posteriori completamente abbattuti.

Dacia, arrivano i modelli wow|scopri

Una volta seduti al posto di guida ci troviamo davanti una plancia razionale ma estremamente completa. Sul volante ci sono i comandi più utilizzati: il volume dell’impianto audio, il cruise control e quelli del telefono che si collega con il sistema bluetooth integrato. Su questa versione , dotata di cambio automatico a sei rapporti, dietro il volante troviamo anche le “palette” del cambio sequenziale che peraltro offre una risposta immediata, offrendo un bel senso di sportività alla guida.

Al centro della plancia troviamo l’ormai immancabile schermo touch (di serie) da dove poter gestire le principali funzioni come il collegamento bluetooth, il navigatore e l’impianto audio. La nostra S Cross è mossa da un 1.6 turbodiesel da 120 Cv dotato del sistema  Start&Stop che in questa versione è abbinato alla trazione 4×4 All Grip che si gestisce attraverso un manopola facilmente raggiungibile al centro del tunnel.

Citroen C3 Aircross, il suv dallo spirito libero|guarda

Il comando permette di regolare la trasmissione in funzione del fondo, migliorando il comportamento sia su asfalto, sia su fango o neve. Tra le funzioni offerte è possibile anche bloccare il differenziale con il tasto lock, ma anche ottenere un comportamento più dinamico ruotando la manopola sulla posizione “Sport”. 

Nella guida quotidiana la S Cross risulta maneggevole, con  la risposta sempre pronta del motore turbodiesel di cui si apprezza la coppia e l’accelerazione che soprattutto in città favorisce l’agilità senza incidere troppo sui consumi che nella nostra prova nell’utilizzo cittadino si sono attestati tra i 15 e i 16 km litro.

La prontezza del motore si apprezza anche nei trasferimenti extraurbani dove emerge il carattere brillante della S Cross. Si apprezza in particolare  la reattività del cambio automatico a sei rapporti e si rimane piacevolmente sorpresi dalla rapidità dei passaggi di marcia se si utilizzano le palette  dietro al volante, e anche con una guida brillante i consumi si attestano tra i 17 e i 18 km litro. Meglio ancora si riesce a fare in autostrada dove, utilizzando anche il cruise control si percorrono quasi 20 Km con un litro.  

In definitiva la Suzuki S-Cross è un’auto che coniuga in maniera intelligente un crossover compatto e una berlina da famiglia, con in più la possibilità di avere la trazione integrale che in questo caso si rivela utile non solo sui fondi particolarmente scivolosi ma anche nei percorsi fuoristrada non troppo impegnativi.  

Il prezzo della S Cross varia dai 18.990 euro per la 1000 boosterjet benzina due ruote motrici per arrivare ai 31.690 euro per la 1600 turbo diesel 4×4 in allestimento Star View. La garanzia offerta dalla Casa è di tre anni.

Francesco Ippolito




Articoli simili in Motori