fbpx
Connect
To Top

Carlo Conti: tutto è pronto per il ritorno de La Corrida

Il celebre programma ritorna da ‘mamma’ Rai

Tutto pronto per il grande ritorno in tv de ‘La corrida – Dilettanti allo sbaraglio’ condotta da Carlo Conti. Da domani, 13 aprile 2018, e per sei serate torna su Rai 1 il classico televisivo ideato nel 1968 per la radio da Corrado, ripreso poi in tv dallo stesso negli anni ’80 a Mediaset, quindi da Gerry Scotti e Flavio Insinna. 

Da Mediaset e Gerry Scotti si passa quindi alla Rai. Ma chi sarà il conduttore? Naturalmente Carlo Conti. E ora la domanda principale: “Sarà la stessa Corrida di sempre?” Carlo Conti non esita nel rispondere alla domanda durante un’intervista a Il Giornale. “Esattamente la stessa. Con i concorrenti bizzarri, il pubblico impietoso, le esibizioni bislacche. Cambiarla, modernizzarla, mettendoci magari dei giudici come fosse un talent qualunque, significherebbe snaturarla”.

Barbara D’Urso torna al Grande Fratello |SCOPRI

 

Carlo Conti / Foto: Rai

Torna La Corrida: Carlo Conti è il conduttore

Del resto come dargli torto, se venisse cambiata non sarebbe più La Corrida di sempre. “La Corrida è stato uno degli spettacoli che da bambino amavo di più. Avevo 7 anni, e davanti alla radio m’inorgogliva sentire che, oltre che da Roma, lo trasmettevano anche da Firenze”, continua a spiegare Conti.

E poi ci si chiede perchè rifarla dopo una stagione gloriosa come quella firmata da Corrado, l’ottimo successo di Scotti, e le difficoltà che, invece, afflissero l’edizione Insinna. A Il Giornale Carlo Conti afferma: “Per tornare a divertirsi e a divertire. Semplicemente. Per me sarà un disintossicante ritorno alle origini: a quando facevo le feste di piazza, con le stesse formule cordiali, familiari, a contatto con lo stesso tipo di persone semplici. E sarà anche di tutto riposo: questo show non prevede prove. Si va in scena e basta”.

Mariah Carey si confessa: soffre di bipolarismo |LEGGI

Nonostante in Italia oggi il pubblico ami molto i talent con il ritorno della Corrida gli spettatori avranno modo di farsi grandi risate. A proposito il conduttore afferma: “Ma i nostri restano sempre rigorosamente dilettanti allo sbaraglio. Non hanno cioè velleità professionali: solo voglia di divertirsi. Poi a Italia’s Got Talent c’è il talento. Da noi solo talento presunto. Per quelli troppo bravi, da noi, non c’è posto. Senza contare che si tratta spesso di personaggi talmente curiosi che non capisci mai se sono loro a prendersi gioco di te, o tu che t’illudi di prendere in giro loro”.

Isola dei Famosi 2018: Bianca Atzei vincitrice? |SCOPRI

Tra i vari argomenti si parla anche dei concorrenti. Si sono presentate ben 5000 persone ai provini e ne sono state selezionate 90. L’Italia che è emerge è quella più semplice e genuina. Ci sono molte persone d’età, ma anche un buon numero di giovani. Per la maggior parte saranno cantanti, ballerini e imitatori. Pochissimi comici invece. Non ci resta che aspettare domani per vedere le sorprese che La Corrida – Dilettanti allo sbaraglio ha in serbo per il suo pubblico.

Martina Pennacchioli




Articoli simili in Televisione