fbpx
Connect
To Top

Javier Bardem conquista tutti con il fascino… del male

Indietro1 of 8

L’attore interpreta Pablo Escobar con Penelope Cruz

La vita di Pablo Escobar (Javier Bardem) dall’ascesa criminale all’inizio degli anni Ottanta fino alla morte nel 1993, passando per gli anni del narcoterrorismo, della lotta contro la possibile estradizione negli USA e del rapporto con la giornalista Virginia Vallejo (Penélope Cruz) che, dopo essere stata a lungo la sua amante, decise di collaborare con la giustizia favorendo la sua cattura.

Basato sul best seller di Virginia Vallejo “Loving Pablo, Hating Escobar”, Escobar – Il fascino del male (in uscita il 19 aprile) è interpretato da Javier Bardem nel ruolo dell’omonimo protagonista, insieme a Penélope Cruz che interpreta la Vallejo, giornalista sentimentalmente legata a Escobar, che finisce per ricevere numerose minacce di morte a seguito della sua denuncia di corruzione del Governo colombiano. Ci sono voluti Bardem, che è anche uno dei produttori, e diversi anni per mettere insieme il film.

“Dal 1998 sono stato incuriosito dal personaggio di Pablo Escobar come uomo. Negli ultimi vent’anni mi sono stati offerti diversi ruoli come Escobar, ma li ho sempre rifiutati proprio perché non invocavano alcun sentimento al di là di un semplice stereotipo”, dice Bardem.

Meghan Markle, parla l’ex migliore amica: “Ecco com’è cambiata” |LEGGI

 Pablo Escobar è famoso per aver cambiato la storia del crimine negli ultimi decenni del XX secolo. Il criminale più ricco della storia, aveva un patrimonio netto stimato di 30 miliardi di dollari nei primi anni ’90 – equivalenti a più di 55 miliardi di dollari oggi – che lo ha reso uno degli uomini più ricchi del mondo durante il suo regno di “Re della cocaina”.
 
Saturday Night Live diventa ‘hot’ con Rocco Siffredi |LEGGI
 
 Il carisma e la contagiosa popolarità di Escobar lo hanno spinto verso una breve carriera politica nel suo paese natale, la Colombia, e il suo Cartello ha fornito circa l’80% della cocaina di contrabbando negli Stati Uniti nel pieno della sua carriera, facendogli guadagnare oltre 21,9 miliardi di dollari all’anno.

Foto: Ufficio Stampa

Il regno di Escobar ha causato alla Colombia due decenni turbolenti, con Escobar che è diventato uno dei fuggitivi più ricercati al mondo. Da semplice figlio di contadini, a un  certo punto è diventato la settima persona più ricca del pianeta. Il suo approccio spietato al traffico di droga ha portato alla morte di 3.000 persone. È chiaro che un personaggio reale così drammatico possa ispirare molti documentari, lungometraggi e serie televisive dopo la sua morte, avvenuta nel dicembre del 1993.

Javier Bardem e Il fascino… del male. L’attore parla del suo personaggio

Javier Bardem intervistato sull’argomento ha detto: “I nostri ritratti di Pablo e Virginia sono molto umani e poco stereotipati, non nascondiamo il loro lato mostruoso. Cerchiamo di capire le motivazioni dietro le azioni di Pablo e il perché Virginia lo abbia sostenuto all’inizio, e penso che le dinamiche della loro relazione e i diversi aspetti del loro amore, siano cose alle quali le persone oggi possano relazionarsi”.

Russell Crowe, il gladiatore mette tutto all’asta per il divorzio |LEGGI

“Questo film è visto con gli occhi di Virginia, gli occhi di chi ha amato Pablo in quanto essere umano – continua Bardem – Il nostro film parla di cosa succede quando le persone attorno a lui alla fine scoprono che tipo di persona è veramente Pablo. Ciò che distingue questa storia dalle altre storie su Pablo Escobar è proprio il rapporto con Virginia Vallejo, la giornalista che era la sua amante … di come la loro unione diventi più che fisica,intellettuale”.

Foto: Ufficio Stampa

Indietro1 of 8



Articoli simili in Best