fbpx
Connect
To Top

Rocìo Muñoz Morales: “La sincerità nei rapporti è fondamentale”

Indietro1 of 7

Lady Bova protagonista di Tu mi nascondi qualcosa

Dal 25 aprile nei cinema si potrà ammirare il film Tu mi nascondi qualcosa, con un cast stellare, tra cui Rocìo Muñoz Morales. All’incontro con la stampa tenutosi a Roma grandi assenti Ninni Bruschetta e Giuseppe Battiston. Abbiamo incontrato Sarah Felberbaum, Stella Egitto, Alessandro Timperi e Rocco Papaleo, ma soprattutto la bellissima Rocìo.

Dopo questo impegno cinematografico la compagna di Raoul Bova, a maggio, sarà in diretta tv per undici serate in Spagna come co-conduttrice, insieme a Roberto Leal, della versione spagnola di Ballando con le stelle “Bailando con las estrellas”. Rocìo deve la sua grande popolarità a Mira Quién Baila dove era insegnante e coreografa ed è così che si è fatta conoscere al grande pubblico.

 

Raoul Bova con la moglie Rocio ballerino per una notte |LEGGI

Nel film diretto dal regista esordiente Giuseppe Loconsole che uscirà in 200 sale italiane ci sono tre episodi in cui tre coppie vengono “investigate” con al centro il tema della sincerità, tema assai spinoso, all’interno del rapporto di coppia. 

C’è Valeria (Sarah  Felberbaum) una fotografa che viene ingaggiata dal padre per lavorare nella sua agenzia investigativa e che si trova a pedinare la persona sbagliata, scoprendo per caso un tradimento.  C’è un uomo che si risveglia dal coma (Rocco Papaleo) e scopre di avere due mogli (Olga Rossi e Rocìo Muñoz Morales) e anche le due donne vengono a conoscenza della doppia vita del marito solo allora. Infine c’è la coppia felice rovinata dalla gelosia del marito (Andrea Timperi) per il lavoro un pò particolare della moglie (Stella Egitto): una pornostar. 

Rocìo Muñoz Morales si sfoga: “Mi ha ferito essere giudicata” |LEGGI

La Felberbaum si dice molto contenta di aver lavorato con Giuseppe Battiston nel suo episodio e sul rapporto con la menzogna racconta di essere sempre a favore della verità: “A me la verità piace. L’ideale sarebbe essere accettata con tutti i difetti, per così come sono”. Rocco Papaleo invece sostiene, tra il serio e il faceto, di convivere benissimo con la menzogna, sua compagna di vita quotidiana.  

Anna Tatangelo e Stash: incontro casuale o nuovo amore nell’aria? |LEGGI

Rocìo ammira il suo personaggio, Janila, la moglie tunisina di Papaleo, perchè è una donna che riesce ad accettare la poligamia del marito mettendo da parte la gelosia e l’egoismo in virtù dell’amore per il suo uomo e addirittura cucina per tutti e tre i componenti di questa strana storia d’amore per la guarigione del marito. “La sincerità nei rapporti è fondamentale, non solo nella coppia – dice Rocìo – Nel rapporto di coppia bisogna sempre guardare chi abbiamo di fronte perchè il rapporto si fa in due però a volte non ci basta il benessere che ci dà amare, come invece nel caso di Janila”.

Sulla pronuncia tunisina Rocìo racconta di essersi preparata cercando di ascoltare come parlassero persone tunisine in Italia ascoltando chi lavora all’ambasciata della Tunisia: “Per loro le e diventano i, le r non si pronunciano… e poi mi sono fatta aiutare dal bimbo che nel film è il figlio di Rocco e mio”. Sulla pronuncia Rocìo ci ha raccontato che in Spagna le dicono di avere una pronuncia strana “perchè ho preso la vostra musicalità e la cadenza italiana mi ha fregata”, scherza, rivelando di essere emozionatissima per la trasferta in Spagna, dove porterà con sè non solo il figlio, ma anche la baby sitter e il suo amato cagnolino Pinchito. 

Roberta Mazzacane  

Indietro1 of 7



Articoli simili in Best