fbpx
Connect
To Top

‘Sconnessi’, riuscireste a vivere senza smartphone?

In prima visione su Timvision dal 18 giugno

Sconnessi racconta la gita fuori porta di una famiglia allargata in una sperduta baita di montagna in Trentino, a San Martino di Castrozza, ai piedi delle Dolomiti – patrimonio UNESCO dal 2009. I protagonisti si ritroveranno nel bel mezzo di un paradiso naturale, ma senza nessuna connessione internet, Facebook, Instagram, Telegram o Whatsapp che sia, costretti a comunicare direttamente come una volta e a confrontarsi gli uni con gli altri.

Sconnessi, il film prodotto da Camaleo e distribuito al cinema da Vision Distribution, con Fabrizio Bentivoglio (Loro, Il Capitale Umano, Il ragazzo invisibile), Ricky Memphis (Immaturi, Vite Strozzate, Paz!), Carolina Crescentini (Boris, A casa tutti bene) e Stefano Fresi (Smetto quando voglio, Nove lune e mezza, La casa di famiglia), sbarca in prima visione su TIMVISION dal 18 giugno, a  pochi mesi dall’uscita nelle sale.

Obbligo o verità: il nuovo terrificante thriller soprannaturale |LEGGI

 

Nel cast di Sconnessi – visibile su tutte le TV con il decoder TIM BOX, smart TV compatibili, PC e, in mobilità, su smartphone e tablet senza consumare Giga – figurano anche Benedetta Porcaroli (Tutto può succedere, Perfetti sconosciuti), Antonia Liskova (Riparo, Una donna per amica), Eugenio Franceschini (La cena di Natale, Un bacio), e Giulia Elettra Gorietti (Suburra, Caterina va in città).

“Malati di sesso”? L’amore è la risposta, ma… |LEGGI

L’unico componente della famiglia felice della situazione è Ettore, un famoso scrittore radical-chic, da sempre critico nei confronti dei social e di internet, colpevole di aver organizzato questa riunione di famiglia in occasione del suo 60° compleanno. Il suo proposito è quello di far conoscere meglio i due figli – Giulio, un liceale timido e nerd addicted, e Claudio, giocatore seriale di poker online, con la seconda moglie Margherita, incinta al settimo mese.

Foto: Ufficio Stampa

A questo viaggio di famiglia si aggiungeranno, tuttavia, anche Achille, il fratellastro di Margherita fresco di separazione dalla moglie, e Tea, la sua nuova giovane fidanzata, peraltro super-fan di Ettore. Una volta arrivati in montagna troveranno inoltre Olga, la tata ucraina, insieme alla figlia Stella, un adolescente totalmente dipendente dalla vita online e dai social network. Infine, per completare la compagnia, presente anche Palmiro, il fratello bipolare di Achille e Margherita, appena fuggito dalla casa di riposo dove risiedeva.

George Clooney premiato da Amal per la sua carriera |LEGGI

Il film, seppur con un tono leggero e divertente, racconta la nomofobia – termine che definisce la paura incontrollata di rimanere sconnessi da internet, social e dalla vita virtuale in generale, con l’obiettivo di porre l’accento sull’importanza e la spontaneità dei rapporti reali, sani e normali. Perché come dice Ettore: “Lo sapete quante volte viene toccato lo schermo di un cellulare ogni giorno? 2600. E di queste, sapete quante sono realmente necessarie alla nostra vita? 14”.



Articoli simili in Cinema