fbpx
Connect
To Top

Carlo Cracco vola a Londra per promuovere il Made in Italy

Italia e Regno Unito insieme anche dopo la Brexit

Carlo Cracco è stato ospite a Londra per la fiera B2B, interamente dedicata al settore food and beverage. Rappresentante del settore Bellavita Expo, il pluri-premiato chef italiano ha deciso di collaborare all’evento per promuovere l’export dei prodotti con marchio Made in Italy. 

Cracco prepara in diretta, davanti tutti i presenti, dei piatti tipici del nostro Paese, nello specifico un risotto e una pasta. Nel farlo si lascia aiutare da Alessandro, giovane che affianca lo chef in tutta la fase preparativa. Dopo aver sistemato le pietanze nei piatti si passa alla degustazione, che sembra aver soddisfatto le aspettative dei possibili acquirenti inglesi.

Riccardo Scamarcio, una lezione di politica | SCOPRI

 
Carlo Cracco apre il ristorante in Galleria

Carlo Cracco / Foto: Fotosicki / IPA / Carlo Cracco

Corona, revocato l’affidamento terapeutico? | LEGGI 

In merito al Made in Italy all’estero Cracco afferma: “Il vino è stato il primo prodotto ad essere esportato, è sicuramente anche quello che ha più potenzialità: uno perché non ha scadenza e due perché si accompagna al cibo, per cui tutti i ristoranti hanno bisogno di vino. Poi ci sono tutti i prodotti freschi che usiamo in cucina, bisognerebbe supportare tutta questa filiera perché si fa fatica a trovarli all’estero”. Alla domanda “Quali sono i prodotti alla quale non puoi rinunciare?” Carlo risponde: “Sicuramente la pasta, l’olio, poi mi viene in mente il salame ma perché è il mio debole”.

Eva Longoria, finalmente mamma | SCOPRI 

Nonostante la Brexit, i rapporti tra Italia e Regno Unito nell’ambito commerciale sono sempre più solidi. Solamente nei primi tre mesi del 2018 si sono registrati incassi oltre 600 milioni di sterline, che corrispondono ad un aumento del 3,25% rispetto al guadagno dell’anno scorso.



Articoli simili in Personaggi