fbpx
Connect
To Top

Enrico Montesano, dopo quarant’anni è ancora Rugantino

L’attore protagonista della celebre commedia romana

Nella prima edizione, quella del 1962, aveva il fisico asciutto e la faccia furba di Nino Manfredi, mentre il boia Mastro Titta era lo strabordante (per fisico e talento) Aldo Fabrizi. dopo manfredi la maschera di Rugantino è stata interpretata da Enrico Montesano, che torna dopo quarant’anni a vestire i panni di questo simpatico spaccone che se ne va in giro cantando: “Voglia di lavorare saltami addosso”.

A partire dal 20 dicembre, per tutte le feste di Natale, il palco del Teatro Sistina accoglierà questo titolo storico dei padri fondatori del Sistina Garinei & Giovannini, con le indimenticabili musiche del M° Armando Trovajoli. Finalmente il Sistina si riprende la propria tradizione riportando sul palco l’allestimento storico originale con le scene e i costumi di Giulio Coltellacci che hanno fatto gioire tre generazioni di romani e non solo.

Massimo Giletti, un po’ di relax dopo l’uno contro tutti di Corona |LEGGI

 

Foto: Ufficio stampa

Chiara Francini pronta per il finale di stagione di ‘Love Me Gender’ |LEGGI

La versione che tornerà in scena per le Feste di Natale dei romani è l’unica straordinaria occasione di rivivere un grande classico nella sua integra confezione. Ma la grande sorpresa non finisce qui poiché ad interpretare la storica maschera romana sarà il Rugantino originale, il mattatore Enrico Montesano che, a quarant’anni dal celebre debutto del 1978, torna a vestire questi panni con tutta la sua verve e la sua esperienza, sostenuto dal grande affetto del pubblico.

Salvini e Isoardi, macché separazione, pronto il nido d’amore a Roma |LEGGI

Una commedia musicale quella di Rugantino che va in scena da decenni ormai e ha visto avvicendarsi durante gli anni molti grandi attori e simpatici caratteristi del nostro spettacolo: da i già ricordati Nino Manfredi e Aldo Fabrizi a Alvaro Vitali,  Carlo Delle Piane e appunto Enrico Montesano.



Articoli simili in Personaggi