fbpx
Connect
To Top

Eugenio Finardi a Dimmidite canta il riscatto di una donna forte

Una storia vera tra le mura del carcere

‘Dimmi di te’ è il primo programma di e con Niccolò Agliardi. Riguarda un format originale ed innovativo nel quale il cantautore raccoglie in giro per l’Italia storie di persone comuni e le trasforma in canzoni, con l’aiuto della sua band e di sei amici molto speciali. La quarta puntata,  martedì 17 luglio, vedrà come protagonista Eugenio Finardi. 

Durante l’episodio avremo modo di scoprire una storia di riscatto tra le mura del carcere di Lecce: Luciana, 25enne brasiliana, non ha avuto un’infanzia felice, il padre era un alcolizzato e spesso violento. Inizia a lavorare, minorenne, prima in banca e, successivamente, presso il magazzino di un ottico fino a quando, per via della crisi, perde il lavoro. 

Kate Upton annuncia la gravidanza | LEGGI

 

 

Foto: comunicato

L’addio al nubilato di Chiara Ferragni | LEGGI

Le viene proposto di portare delle valige all’estero e recuperare i soldi prima di rientrare in Brasile. Viene arrestata durante il suo primo viaggio, appena entrata all’aeroporto di Bari: i bagagli contenevano 5 chili di droga. Nel carcere di Bari Luciana inizia una nuova vita. Impara l’italiano, prende la licenza media e lavora come cuoca.

Foto: comunicato

Ignazio Mosier rivela particolari hot della sua relazione | LEGGI

Quando viene trasferita nel carcere di Lecce, entra in contatto col progetto Made in carcere grazie al quale si appassiona alla sartoria e viene assunta nel laboratorio riuscendo a spedire i suoi risparmi in Brasile. La sua vita assume un senso nuovo. Niccolò ed Eugenio individuano insieme i punti chiave della storia di Luciana e la trasformano in una canzone che sarà cantata presso la struttura penitenziara. 



Articoli simili in Musica