fbpx
Connect
To Top

Laura Pausini conquista il Circo Massimo per i 25 anni di carriera

Indietro1 of 8

Il nuovo primato nell’anteprima del tour mondiale 

Un altro primato per Laura Pausi. La cantante emiliana, con più di 70 milioni di dischi venduti e prima italiana a vincere un Grammy Awards, dopo essere stata la prima donna ad esibirsi a San Siro nel 2007 e a realizzare un tour negli stadi italiani, conquista il Circo Massimo. Per festeggiare i 25 nni di carriera si è esibita nel cuore della capitale in due date, il 21 e il 22 luglio, per un’anteprima del tour mondiale “Fatti Sentire Worldwide Tour 2018″, che partirà da Miami il 26 luglio e porterà la cantante in giro per il mondo per un totale di 47 concerti.

La cantante però non si accontenta”: “Ho fatto San Siro, ora il Circo Massimo. Cosa rimane? Be’, c’è il Colosseo. Sono gli ultimi colpi, bisogna darci dentro”. Quando le fanno notare che nei giorni scorsi a Beyoncé è stata negata l’autorizzazione di registrare un video nell’antica arena poiché già occupata da Alberto Angela, la cantante aggiunge: “Adoro! A casa nostra prima noi. Oh, ma solo in questa situazione, eh? Non prendetela come una dichiarazione politica”, ovviamente in modo scherzoso. 

Lo strano regalo di Laura Pausini | SCOPRI

 

Foto: Brainstorm Agency

Il nuovo grande successo di Rovazzi | SCOPRI 

Il concerto è iniziato con il brano “Non è detto” del nuovo album “Fatti Sentire”, che da il nome al tour, seguito dal tormentone “E.STA.A.TE”. Non sono mancati i vecchi successi della cantante come “La solitudine” e “Strani Amori” e le hit dell’album precedente “Simili”, che hanno fatto scatenare il pubblico. A dare sostegno, oltre alla band, anche cinque coristi, sette musicisti e dodici performer per una produzione internazionale.

Il ritorno dei Subsonica: nuovo album e tour internazionale | LEGGI

La direzione dell’intero spettacolo è stata realizzata da Laura stessa con un risultato monumentale, degno della località scelta per le serate. Lo show si è svolto su un palco multimediale e multiforme con effetti geometrici, elemento visivo ricorrente di tutto il concerto. Per ottenere questo risultato sono stati impiegati sia un sistema di schermi che una cornice prospettica che sovrastava l’intera struttura. Il tutto è stato illuminato da lunghissime file di luci a led e una serie di tubi luminosi sui due lati del palco che seguivano gli arrangiamenti di brani.

Foto: Brainstorm Agency

Indietro1 of 8



Articoli simili in Musica