fbpx
Connect
To Top

Harvey Weinstein: le mail che potrebbero dare una svolta al caso

Il produttore chiede l’archiviazione di una delle accuse

Harvey Weinstein tenta una svolta in uno dei processi che lo accusano di stupro e molestie sessuali. Il produttore cinematografico ha presentato una mozione di 159 pagine contenente le mail scambiate con una delle vittime, protetta dall’anonimato, relative al suo presunto rapporto con l’accusatrice. Lei sostiene di essere stata violentata in un albergo a Manhattan nel marzo 2013. Tuttavia, dai documenti presentati dal fondatore di Miramax, sembrerebbe che il suo rapporto con lei fosse consenziente.

Nella mozione lui sostiene che fra i due ci fosse una relazione amichevole, ma anche amorosa, nel periodo successivo alla data indicata da lei come quella del presunto stupro. In essa sono presenti i contenuti di alcune delle mail scambiate, in cui lei gli scrive utilizzando termini come “caro” e tratti in cui dice di “pensare a lui”. Inoltre, Weinstein sostiene che la vittima, in diverse occasioni, abbia organizzato incontri fra di loro dopo la data indicata come quella in cui avrebbe subito la violenza sessuale. In una delle mail presentate si legge: “Scrivimi o chiamami sabato, avrò finito verso le 21:00 forse prima. Possiamo organizzare qualcosa dopo quell’ora?”. 

Le curve sexy di Carolina Marconi | LEGGI

 

Foto: Albin Lohr-Jones

Weinstein: la clamorosa dichiarazione poi smentita | LEGGI

Il suo avvocato, Benjamin Brafman, sostiene che la mozione presentata alla Corte Suprema di Manhattan farà in modo che le accuse siano destituite. Questa però non è una tattica nuova, la difesa del produttore ha già fatto uso in passato di fotografie, email e lettere per sostenere che il suo rapporto con le vittime fosse intimo e consenziente. Tuttavia, anche se riuscisse e comprovare la natura del rapporto con la vittima, non è detto che la sua sia una vittoria certa poiché, secondo la legge, uno stupro può avvenire anche all’interno di un rapporto consenziente.

I segreti di Elisabetta Canalis per tenersi in forma | SCOPRI

Questa però è soltanto una delle accuse che coinvolgono Weinstein. Diverse attrici e celebrità di tutto il mondo sostengono di aver subito molestie sessuali da parte del produttore, come Asia Argento, Lucia Evans e Mimi Haleyi. Anche se la mozione presentata fosse in grado di respingere l’accusa della vittima anonima lui rischia comunque l’ergastolo. Lo scorso 25 maggio Harvey era stato arresto ma attualmente è in libertà provvisoria dopo aver pagato una cauzione di 1 milione di dollari.



Articoli simili in Gossip