Foto: Youtube

Lucrezia Lante della Rovere a distanza di un anno parla della perdita della madre

Lucrezia Lante della Rovere, a distanza di un anno, parla per la prima volta in tv, della perdita di sua madre Marina Ripa di Meana. Nell’intervista l’attrice confida: “Proprio oggi ho scoperto che mia figlia Ludovica aspetta una bambina, diventerò per la seconda volta nonna, e voglio dedicare questa notizia a mia madre”.

“La mia famiglia è ed è stata mia madre. Siamo cresciute insieme e siamo state sempre molto legate. Lei era una donna pubblica e parlava della sua vita privata in pubblico, questo per me a volte è stato difficile”, racconta in esclusiva ai microfoni di Verissimo, in onda sabato 26 gennaio su Canale 5 alle 16.00.

Loading...

Anna Falchi super innamorata: ecco le cure amorevoli al fidanzato | GUARDA 

Foto: Mediaset

Rosita Celentano: “Con Adrian mio padre è diventato immortale” | LEGGI 

Anticipatrice di mode, sempre controcorrente, Marina Ripa di Meana ha combattuto per sedici anni contro il cancro. A questo proposito Lucrezia dichiara: “Lei è stata sempre fortissima e dignitosissima. Negli ultimi anni a causa della sua malattia, il nostro rapporto si era intensificato. Ci sentivamo tutti i giorni. Faccio fatica – aggiunge – a pensare a lei al passato. Quando vado a passeggiare nella natura con i miei cani lei è con me, risento le sue risate, il suo entusiasmo”.

The Big Bang Theory: in arrivo l’attesissima ultima stagione | ESPLORA 

L’attrice racconta un episodio molto intimo e intenso condiviso con la madre: “Eravamo in casa insieme. Io dal divano la guardavo girare per le stanze, con una gonna svolazzante, e scriveva su un foglio tutte le cose che voleva ancora fare e mi diceva ‘Questo cancro mi sta consumando ma io non posso morire, ho ancora troppo da fare”. Infine, Lucrezia racconta come sua madre non abbia rinunciato alla sua bellezza neppure nei suoi ultimi giorni di vita e confessa: “L’ultimo Natale, lei è poi morta il 5 gennaio, si è fatta truccare, ha indossato un abito bellissimo e con dei tacchi pazzeschi a ha voluto, senza l’aiuto di nessuno, raggiungerci a tavola”.

Loading...