Foto: Mediaset

Il programma non sportivo più seguito della prima serata 

Chiude in bellezza la “Dottoressa Giò” con 12.81% di share e 2.883.000 spettatori totali. L’ultima puntata della fiction interpretata da Barbara d’Urso ha toccato picchi di oltre 3.100.000 spettatori, attestandosi come il programma più seguito in prima serata, dopo la partita Milan-Napoli.

Dopo più di 20 anni dall’esordio delle prime due stagioni della fiction, trasmesse nel 1997 e 1998, la Dottoressa Giò, sempre interpretata da Barbara D’Urso, ha riconfermato il grande successo che ebbe allora. Gio’ è una dottoressa moderna e al passo coi tempi. La sua vita è segnata dalla perdita del bimbo che aveva in grembo durante una colluttazione nata per difendere una paziente. Questo dramma personale porta anche alla rottura del suo matrimonio. Ma Giò, donna forte, tenace e sensibile, ne esce rafforzata e svolge la sua missione di medico, aiutando le proprie pazienti non solo dal punto di vista professionale, ma anche da amica e confidente.

La classe di MasterChef nell’aereoporto di Pisa | ESPLORA 

Loading...

Foto: Mediaset

“Non mentire”: Alessandro Preziosi e Greta Sarcano tra verità e menzogna | LEGGI 

Una serie amatissima soprattutto dal pubblico femminile più giovane: media del 18% di share tra le 15-19enni e del 19% di share tra le donne comprese tra i 20 e i 24 anni. Il direttore di Canale 5, Giancarlo Scheri, si complimenta con Barbara D’Urso, sia per la sua professionalità che per ciò per cui si batte nella vita di tutti i giorni.

Baglioni-Salzano, ‘coincidenze’ sulla scelta degli ospiti di Sanremo | SCOPRI 

“Barbara d’Urso ha regalato alla dottoressa Giò il coraggio, la determinazione e la passione nell’intraprendere battaglie per i più deboli, da sempre al centro anche dei suoi programmi. Temi importanti che sono stati affrontati in prima serata e ogni settimana al centro del dibattito sui social.  Complimenti a Barbara che con questo prodotto si conferma un’artista poliedrica, oltre che una delle voci che maggiormente riescono a sensibilizzare i telespettatori su argomenti come la violenza sulle donne e l’omofobia”.

Loading...