Foto: Ufficio Stampa

E non manca la stoccata all'”amico Baglioni”

La storia tra Al Bano Carrisi e il Festival di Sanremo è fatta di alti e bassi. Dopo ben quindici edizioni vissute da concorrente, la prima nel 1968 con il brano La Siepe e l’ultima nel 2017 con Di rose e di spine, il cantante settantaseienne di Cellino San Marco non esclude di tornare su quel palco, ma in una veste diversa. Quella di presentatore. Il cantante infatti non hai mai nascosto il suo malcontento per i meccanismi sanremesi e per i suoi recenti posizionamenti in classifica, e ha dichiarato in diverse occasioni di non voler più tornare a Sanremo come partecipante in gara.

E quale miglior momento di adesso, che si sussurra di un passo indietro da parte del direttore artistico Claudio Baglioni, che si pensa non tornerà per la terza volta a dare un’impronta personale alla kermesse, per avanzare una qualche volontà di partecipazione nella veste di conduttore? “Se mi piacerebbe condurre Sanremo? Ho sempre detto di no perché è una fatica immane, ma se mi alleno bene perché no?” ha dichiarato diplomaticamente Al Bano. Non solo ben disposto, ma anche propositivo: “In passato ho sempre detto di no, anni fa me lo proposero ma onestamente sulla base delle due trasmissioni che mi hanno fatto condurre su Canale 5 ho notato che ci potrebbe essere una chiave nuova, che io porterei avanti.”

Eros Ramazzotti festeggia a Sanremo i 35 anni di carriera|LEGGI

Loading...
Foto: Ufficio Stampa

Nek: ‘Mi farò trovare pronto’ in gara al 69° Festival di Sanremo|SCOPRI

Un nuovo corso per Sanremo dunque, sotto l’occhio vigile e la direzione di Al Bano Carrisi. Mai dire mai. A Un Giorno da Pecora, su Rai Radio 1, le domande di Geppi Cucciari e Giorgio Lauro si fanno incalzanti. Le vallette sarebbero forse Romina Power e Loredana Lecciso, le due donne più importanti nella vita del cantante? “Sarebbe una bella idea” ha detto Al Bano “ma non è fattibile, perché ognuno resta nel suo mondo e nella sua cultura, ed è giusto che ognuno difenda le proprie idee. L’idea è buona però, intendiamoci.”

Francesco Renga: fuori il video di “Aspetto che torni”|LEGGI

Il suo parere sulla prima serata della sessantanovesima edizione non è dei più lusinghieri: “Mi sono addormentato verso le 23, perché erano giorni che non dormivo” ammette l’artista. “Chapeau per Bocelli, innanzitutto, e poi tra i cantanti in gara mi sono piaciuti Renga e Nek. Onestamente non sono entusiasta al momento ma ripeto: non li ho visti tutti” e sul trio alla conduzione: “Bisio è un grosso personaggio, la Raffaele mi è piaciuta. Mi aspettavo qualcosa di più da parte di quel trio, perché tutti hanno le carte in regola. Mi è sembrato un po’ di parte, questa reverenza… Se fossi stato al posto del mio amico Baglioni avrei tagliato un po’ di più le referenze nei miei confronti.”

P.L.

Loading...