Sabato 16 marzo presso la Terrazza Martini la festa della radio che ha pronta la rivoluzione digitale

Ha scritto una pagina fondamentale della storia della radiofonia italiana essendo simbolicamente considerata l’emittente che ha interrotto il monopolio Rai, e sabato 16 marzo, Radio Milano International, festeggerà il suo 44esimo compleanno nella prestigiosa Terrazza Duomo 21, nel cuore pulsante di Milano, dove è nata da un’idea dei fratelli Angelo e Rino Borra, Piero e Nino Cozzi.

Dalle 19.00 fino alle 3.00 del mattino, Paolo Bardelli, Jonathan Jan e – a sorpresa – Manuela Doriani (che ha trasmesso su Radio Milano International agli albori della sua carriera) animeranno una lunga nottata, dove si ripercorreranno le sonorità che hanno contraddistinto la radio.

Loading...

La storia è nota: dalle frequenze di Radio Milano International sono passati (e cresciuti) i più importanti dj del nostro Paese, basti citare Claudio Cecchetto e Gerry Scotti. La sua programmazione musicale, coerentemente con quel “international” che l’ha contraddistinta, ha portato in Italia successi da varie parti del mondo ed in particolare dagli Stati Uniti.

Enrico Ruggeri ritorna da un viaggio incredibile con “Alma” |SCOPRI

Poi, negli anni, l’espansione nazionale che ha modificato l’identificativo in One-O-One Network (prima) ed in Radio 101 (poi), fino alla cessione a Mondadori che ha dato vita all’attuale R101.

Meghan Markle ha un segreto di bellezza, curiose di scoprirlo? |LEGGI

Da un paio d’anni, tuttavia, Radio Milano International ha ripreso a pulsare e lo ha fatto ripartendo da un sito (www.radiomilano.international) che unisce il passato al presente, guardando al futuro di un’emittente che ha ancora molto da comunicare e trasmettere.

A raccontarci i dettagli è Pierfrancesco Borra, figlio di Rino e amministratore della società cui fa capo la radio oggi: “Radio Milano International è ripartita quasi due anni fa – ci racconta – il 10 maggio 2017. L’emittente ha scelto di rinascere, operando su due canali complementari: il primo è quello Classic, caratterizzato dalla musica e dai jingle indimenticabili di quella che fu Magic 101, dai mixati dell’epoca e dalle interviste ai grandi artisti realizzate dai conduttori che hanno fatto la storia della radio: Gigio D’Ambrosio, Luca Dondoni, Patrizia Zani solo per citarne alcuni”.

Francesco De Gregori a ruota libera: “Non chiamate razzista Salvini” |SCOPRI

“Più contemporaneo il secondo canale – aggiunge Borra – chiamato New Vibes. In questa sezione sono presenti anche due programmi con conduzione: il lunedì alle 15.00 ‘Vibeology’ con Master Freeze ed il martedì alle 21.00 ‘Soul (R)Evolution’ con Fabio Negri”.

Lo staff dell’emittente è decisamente ampio: oltre a Rino Borra e alla ‘seconda generazione’ Pierfrancesco ed Aleardo Borra, sono parte attiva di RMI Adriano Ronchi, Pier Angelo Bellato, Lilli Guacci, Phil Rizzi, Simone Brivio, Paolo Bardelli, Federico Mazzucchelli, Gabriele Pellegrino, Jonathan Jan, Alex De Ponti, Giorgio Tagliabue, oltre ai già citati Master Freeze e Fabio Negri.

In una città che si impone sempre più come la metropoli del futuro, Radio Milano International celebra il suo successo: quello di un’emittente che ha scritto una pagina fondamentale per la storia della radio in Italia, con le radici ben piantate nella tradizione, ma che guarda costantemente al futuro, che dispone di un ufficio commerciale (oggi sono poche in Italia le webradio che raccolgono pubblicità) e che sta investendo in tecnologia. “Stiamo lavorando per rivoluzionare la radio in ambito digitale – sottolinea con giusto orgoglio Pierfrancesco Borra -, a breve altre novità”.

In attesa di scoprire quali saranno queste novità, Radio Milano International continua a crescere, grazie al proprio sito ed alla app con cui è possibile ascoltarla, ad una community molto attiva sui social network, oltre alla sua presenza, tra le altre, nell’aggregatore di FM-world.

Loading...