Foto: ufficio stampa

In arrivo dal 20 marzo la nuova stagione della serie tv

Nelle nuove puntate della serie Sandro, il protagonista, interpretato da Massimiliano Loizzi, è all’apice del successo con il ruolo di responsabile delle risorse umane, posizione ottenuta grazie agli insegnamenti dello Storyteller (Francesco Mandelli), un personaggio che solo Sandro può vedere che gli ha insegnato le tecniche di comunicazione persuasiva.

A causa di una fusione aziendale, nell’ufficio arriva Francesco, un nuovo dirigente che in pochi giorni si fa subito notare da tutto l’ufficio. Rispetto a Sandro, che risulta ormai a tutti retorico e poco incisivo, lui incarna l’“uomo del fare”: di poche parole, che arrivano dirette alla pancia delle persone. La politica aziendale sta cambiando.

Loading...

Flavio Montrucchio: “Diamo voce all’amore universale” | ESPLORA

Foto: ufficio stampa

John Goodman: indaga tra gli alieni in una Chicago irriconoscibile | LEGGI

Sandro, in difficoltà, cerca di “rievocare” lo Storyteller che, impietosito, si palesa e decide di aiutarlo. In ufficio, però, nota subito qualcosa di strano: dietro il nuovo arrivato c’è un’altra Storyteller. Per sfidarla c’è una sola soluzione: aggiornarsi con un corso nel Centro Italiano di Formazione Storytellers che lo farà diventare un uomo nuovo, anche nel vestiario. Invece che il classico completo, indosserà una felpa con delle scritte evidenti, ben leggibili ed evocative.

Antonio Albanese e Paola Cortellesi: ecco il mondo spaccato in due | SCOPRI

Il nuovo Storyteller ritorna così da Sandro, con il compito di insegnargli i mantra del suo nuovo metodo: semplificare, colpire, vincere. Sandro dovrà disimparare il vecchio metodo e apprendere il nuovo per parlare alla pancia, generalizzare, individuare un nemico e colpirlo senza troppi fronzoli all’interno del nuovo assetto aziendale. I 6 episodi andranno in onda dal 20 marzo su Dplay, il servizio OTT gratuito di Discovery Italia. La serie è scritta e diretta da Il Terzo Segreto di Satira, collettivo di videomaker costituito da Pietro Belfiore, Davide Bonacina, Davide Rossi, Andrea Fadenti e Andrea Mazzarella che dal 2011 descrive con ironia l’attualità italiana.

Loading...