Quo Vado / Foto: Ufficio stampa, Maurizio Raspante

Audizioni a Gravina per film ancora ignoto: che sia l’ultimo lavoro del simpatico Checco?

Sarà colpa di Checco Zalone? È scoppiata l’ossessione per la fama a Gravina di Puglia. Dopo il casting per il Pinocchio di Garrone di poche settimane fa, ora centinaia di aspiranti attori e comparse stanno affollando gli uffici della ex-sede della CISL per delle nuove audizione top-secret. A quanto sembra le audizioni a Gravina vengono accolte sempre con grande entusiasmo (o con un folle desiderio di sfondare nel mondo cinematografico?) e l’occasione si è ripresentata anche in questo caso.

La sede è stata presa d’assalto da gravinesi e non, con aspiranti attori che sono arrivati da paesi limitrofi e anche da molto lontano. Tanto che, a un’ora dall’apertura, la situazione dentro e fuori la sede era così ingestibile da contare più di 200 persone in attesa per il provino. Nell’attesa, sono venute fuori diverse supposizioni riguardo il lungometraggio, del quale si sa ben poco e che è avvolto da un’impenetrabile aura di mistero. La produzione mantiene il massimo riserbo a riguardo e gli addetti al casting hanno le bocche cucite.

Loading...

Naomi: dal secondo posto a X-Factor a ….principessa | LEGGI 

Elisabetta Gregoraci: lite furiosa e rissa sfiorata a Made in Sud | ESPLORA

Tuttavia, voci fanno pensare che, vista la zona da cui si richiedono attori e secondo indiscrezioni non ancora confermate si tratterebbe dell’ultima fatica cinematografica di Ceccho Zalone, che sembra aver scelto tra le sue location proprio Gravina. Nessuno ha ricevuto ulteriori informazioni, neanche chi il provino lo ha sostenuto per davvero: all’uscita le aspiranti comparse hanno solo dichiarato che probabilmente i personaggi richiesti servono per più di una pellicola.”Chi viene preso, farà fortuna” pare abbiano detto dalla produzione a una ragazza, mentre veniva fotografata per future selezioni: novità saranno sicuramente disponibili nei prossimi giorni.

Antonio Albanese: Cetto La Qualunque torna al cinema! | GUARDA

L’unica dichiarazione è di Pietro Valsecchi, il produttore del progetto di Checco Zalone: “Questo è il film della piena maturità artistica, a cui Zalone ha lavorato per più di un anno. E per la prima volta, ne è anche il regista”.”È un film complicato da girare, con una troupe di oltre 120 persone, migliaia di comparse; un film che, come Checco ci ha dimostrato in questi anni – spiega Valsecchi – sa affrontare con la comicità temi importanti e metterci davanti agli occhi i piccoli e grandi vizi che tutti noi abbiamo. Il mal di Zalone sta per passare quindi, dobbiamo solo avere ancora un po’ di pazienza.”

Loading...