Foto: Youtube

Feltri e Sgarbi: furore a Live-Non è la D’Urso

Noi l’avevamo sommessamente anticipato, ma non c’è bisogno di essere dei grandi veggenti per prevedere scintille se gli ospiti di una trasmissione sono due tipi fumantini come Vittorio Sgarbi e Vittorio Feltri e anche questa volta i temibili Vittori non hanno mancato di far parlare di se stessi.

Si torna sulla famosa lite tra il direttore e Lilli Gruber e incalzato dalle tre signore presenti Vladimir Luxuria, Veronica Maya e Alda D’Eusanio, Feltri a Live-Non è la D’Urso non resiste, sbotta e dà in escandescenze: “Mi sono rotto le palle a sentire delle galline che mi interrompono. Me ne vado basta, ma sono sceme!”. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato un riferimento di Daniele Martani (“Si è fatto lo spritz come Taylor Mega?”). A questo punto il nostro si alza e abbandona lo studio.

Amici: ecco la classe della 19° edizione |SCOPRI

Fabio Rovazzi in guerra con Gianni Morandi |LEGGI

Passando all’altro Vittorio, Sgarbi, sempre una garanzia di un certo ritmo movimentato, interviene in trasmissione ricordando un particolare aneddoto della vita di Vladimir Luxuria. Il critico d’arte è convinto di averla vista in strada negli anni ’80. Secondo lui stava esercitando il mestiere più antico del mondo, mentre per Luxuria ha travisato e sull’interpretazione della vicenda si scatena il putiferio.

Ariana Grande devastata |LEGGI

Gli animi si scaldano e il confronto e tutto tranne che calmo. “La prostituzione è dichiarata in una sua intervista ed è vista da me non negli anni ’90 ma negli anni ’80. E una sera esco e vedo lei nell’evidente posizione di chi batte”, ma Luxuria non ci sta: “Una persona come me deve avere il diritto di camminare per strada e non essere scambiata per una prostituta!”

Feltri e Sgarbi sono persone intelligenti e colte, ma con un carattere deciso, averli in una trasmissione significa avere una conversazione mai banale e monocorde.