Foto: Ampas
Indietro1 of 13

Il discorso di Brad Pitt tra affetti e stoccate politiche

Si sono fatti così tanti pronostici sugli Oscar 2020 e finalmente stanotte la premiazione tanto attesa è arrivata. Mentre Parasite sbaraglia la concorrenza vincendo, tra le altre, nella categoria di miglior film, e Phoenix, Zellweger e Dern confermano i pronostici, Brad Pitt, super favorito, non delude e porta a casa la statuetta per il miglior attore non protagonista con Once Upon A Time in… Hollywood di Quentin Tarantino.

Al momento della premiazione Pitt era seduto vicino al suo collega Leonardo Di Caprio, che ha abbracciato subito prima di salire sul palco. A lui sono state dedicate le prime parole del suo discorso “Leo, non potrei non esserti amico”. I due si conoscono sicuramente da molti anni, ma proprio la pellicola di Tarantino dove Pitt recita nel ruolo di stuntman del personaggio interpretato da Di Caprio, li ha uniti. La coppia ha scoperto molti interessi in comune, tra cui l’amore per le ceramiche.

Oscar 2020, tutti i vincitori: trionfa il film sudcoreano Parasite|LEGGI

Pitt poi si è contraddistinto da tutta la sua ironia continua: “Mi hanno detto che ho solo 45 secondi, ma sono comunque di più di quelli che sono stati concessi dal Senato a John Bolton questa settimana”. L’omaggio a Tarantino era d’obbligo e arriva subito:”Senza di te il mondo del cinema non sarebbe così originale, sei speciale”. Segue il ringraziamento ai membri del team che hanno partecipato alla realizzazione del film e il discorso si conclude su una nota molto dolce “Dedico tutto questo ai miei figli, che danno colore a qualsiasi cosa io faccia nella vita. Vi adoro”.

Birds of Prey: Harley Quinn rinasce come donna indipendente|LEGGI

Foto: Ampas

Madonna di nuovo nei guai: denunciata da due fan|LEGGI

Brad porta come ospite speciale della serata sua mamma, ironizzando ancora una volta su una sua stessa battuta che aveva fatto agli scorsi Golden Globe “Non posso portare neanche mia madre, perché penserebbero che io stia anche con lei”. La mamma è sempre la mamma, e menomale, ma i fan non hanno fatto a meno di notare la mancanza di Jennifer Aniston, la prima ex moglie con cui Pitt sembra da poco aver recuperato un rapporto speciale.

Solo agli scorsi Sag Awards i due si erano scambiati sguardi, abbracci e baci e avevano riacceso la fiducia di tutti i fan che sperano in un loro ritorno dal 2005, anno del divorzio. Può essere semplicemente un caso, e non è detto che l’assenza di Jennifer debba per forza far crollare il sogno. Dopo tutto domani lei festeggia i suoi 51 anni e con molta probabilità il suo amico speciale Brad non mancherà all’appuntamento.

Indietro1 of 13