L’urban crossover coreano protagonista del nuovo video dell’artista siciliana

Kia XCeed non smette di stupire e veste i panni di perfetta “music car”. Oltre ad essere una delle vetture più iconiche della gamma Kia da oggi è anche tra i protagonisti dell’ultimo videoclip di Levante. XCeed compare, circondata dal copro di ballo, nel videoclip di “Tikibombom”, il singolo che l’artista siciliana ha portato in gara al Festival di Sanremo 2020.

Kia Sportage è anche ibrida|guarda


“Kia si sposa in pieno con lo spirito libero e innovatore che emerge dal video di Tikibombom – spiega Giuseppe Mazzara, Marketing Communication and PR Director di Kia Motors Corporation Italy – La dinamicità di un brand come Kia si ritrova anche in operazioni di product placement come questa. Kia da sempre propone un approccio comunicazionale differente, capace di enfatizzare appieno qualità, tecnologia e design dei suoi prodotti” Dopo l’esordio sul palco dell’Ariston è stato pubblicato il video di TIKIBOMBOM, il brano che Levante ha portato in gara al Festival di Sanremo.

Kia Proceed, la station audace|scopri

Il video, per la regia di Giacomo Triglia, rispecchia nelle immagini il tema della canzone: un canto di gente libera, un ballo di non omologazione in cui emerge la diversità come ricchezza. Nel video anche la citazione di un cortometraggio del regista cinese Sing J Lee che ritrae Levante circondata dai ballerini tutti di schiena. XCeed, l’alternativa di Kia ai SUV convenzionali.
Mix ideale tra l’altezza da terra e un approccio alla guida da vettura sportiva, XCeed garantisce l’emozionalità di una guida coinvolgente e dinamica, cui aggiunge i benefici in termini di visibilità di una seduta più rialzata. Le dotazioni in termini di sicurezza attiva, tecnologia e connettività fanno di Kia XCeed una delle auto più hi-tech del segmento. Grazie al comportamento stradale particolarmente dinamico e alle motorizzazioni turbo, prestazionali ed efficienti, XCeed è pensato per soddisfare il piacere di guida e i gusti degli automobilisti europei.

Francesco Ippolito