Torna in gara nel campionato italiano 2020 la nuova vettura ufficiale con l’equipaggio Andreucci-Andreussi

Il successo del programma sportivo di Peugeot Italia è nei numeri. 41 anni ininterrotti di attività, 833 partecipazioni con al volante 355 diversi piloti. Un legame straordinario all’insegna della passione che rende ormai da decenni il Marchio del Leone il primo in Italia nei rally, con oltre il 34% delle vetture al via (addirittura superiore al 45% se si considera il Gruppo PSA nel suo attuale complesso), ed una delle tante PEUGEOT impiegate nelle competizioni, la 208 R2B, il singolo modello in assoluto più utilizzato dai piloti. Quasi superfluo dire che la PEUGEOT 208 R2B è stata nelle ultime stagioni uno straordinario successo commerciale (quasi 500 unità vendute) e sportivo in tutto il mondo.

La Nuova peugeot 208 rally 4

Basti dire che in Italia la PEUGEOT 208 R2B ha vinto praticamente tutti i titoli in palio per le vetture a due ruote motrici, ad iniziare dal Titolo Italiano 2 ruote motrici conquistato nel 2019 da Tommaso Ciuffi e Nicolò Gonnella. E’ sulla base di questo successo che Peugeot Italia affronta la stagione 2020 proponendo per i suoi piloti ben quattro diversi programmi.208 Rally Cup TOP, 208 Rally Cup PRO, Regional Rally CLUB e Raceday Rally TERRA Il Peugeot Competittion 2020 avrà nuovamente al centro l’eccezionale 208 R2B e, come da tradizione, conferma i suoi punti di forza.

La Nuova peugeot 208 rally 4

Innanzitutto la completezza della proposta con quattro serie, e che quest’anno avrà la novità di una appendice speciale nel confronto diretto a fine stagione fra i rispettivi vincitori in occasione del Rally di Como. Ma la novità più ghiotta è rappresentata dal ritorno nel campionato italiano dell’equipaggio che ha portato il maggior numero di titoli tricolori, ben 11, alla casa del leone: Paolo Andreucci e Anna Andreussi.

Peugeot lancia le ibride plug-in|guarda

La leggendaria coppia del rallismo italiano sarà al volante della nuova Peugeot 208 Rally 4, un’auto totalmente nuova, realizzata da Peugeot Sport sulla base dell’ultima versione della compatta, equipaggiata con un motore tre cilindri turbo Puretech di soli 1200 cc ed in grado di erogare ben 208 cavalli. “Sono veramente contento di riprendere il sedile da ufficiale – afferma con entusiasmo il pluri campione toscano – soprattutto se il sedile è quello della nuova 208! Lo scorso 2019 è stata una stagione molto interessante e proficua nel nuovo ruolo di Coach per i giovani piloti all’interno della Motorsport Academy PEUGEOT. In parallelo avevo cominciato a lavorare allo sviluppo della Nuova 208 Rally 4 ed ora mi trovo nell’invidiabile condizione di portarla al debutto italiano! La nuova macchina è davvero sorprendente e sono ansioso di mettere le gomme in gara. Voglio ringraziare PEUGEOT ancora una volta per la fiducia che ripone in me ed Anna, so che sarà ben ripagata”.

Peugeot 508 Sw, elegante e sportiva|scopri

Gli fa eco la navigatrice, e compagna nella vita, Anna Andreussi: “Siiiii! Avevo quasi abbandonato l’idea di tornare a correre con PEUGEOT in un equipaggio ufficiale finchè non è arrivata la telefonata da Milano. Sono stracontenta di tornare a mettermi la tuta ufficiale e di far parte dell’equipaggio che porterà al debutto la nuova nata di Casa. Bene, ora ci sarà da prepararci fisicamente perché so già cosa mi aspetta. Siamo entrambi molto motivati e non vediamo l’ora di fare i primi test della stagione.”

La coppia Ucci Ussi tornerà alla guida di una PEUGEOT nel campionato italiano rally a partire dal Rally Targa Florio. La gara siciliana è, infatti, una tappa importante per Paolo perché è l’attuale detentore del record di vittorie e il primo passo nella stagione 2020 partirà da lì.

Francesco Ippolito