Foto: Ufficio Stampa

“Non facevamo tremare i muri, era la Bertè che dava calci alla porta”

“Se è vero che nel 1995, a Sanremo, quando io e Fiorello eravamo fidanzati, facevamo quasi ‘tremare’ i muri degli alberghi per le nostre notti di passione?  No, non è assolutamente vero, questa leggenda nasce per colpa di Loredana Berté: ci prendeva a calci la porta”, così Anna Falchi ha smentito la “calorosità” attribuita a Fiorello suo fidanzato del tempo.

Ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, Anna Falchi oggi ha negato questa voce che accompagna da anni la sua precedente presenza sanremese. La modella ha infatti co-condotto il Festival nel lontano 1995, insieme a lei l’attrice Claudia Koll (una bionda e una mora, allora andava così: altri tempi). Al timone il grande Pippo Baudo.

Loredana Lecciso si confessa: “Con Al Bano c’è ancora passione” |SCOPRI

Foto: Rai

“La Pupa e il Secchione e Viceversa”: è scontro tra due concorrenti |SCOPRI

“Era la Berté che faceva confusione perché voleva assolutamente la nostra stanza d’albergo, la voleva assolutamente, gliela avevano promessa. Ma era la camera di Fiorello, non mia”, ricorda la falchi che era a Sanremo la scorsa settimana. Gli amanti del gossip però rimarranno delusi, con Fiorello non c’è stato nessun incontro: “No, l’ho rivisto in scena solo la prima serata”.

Pamela Anderson, il marito: “Non c’è nessun pazzo come un vecchio pazzo” |SCOPRI

Lei ormai spopola sui social con delle foto hot che pubblica dopo le vittorie della sua Lazio. Pensa già allo scudetto? “Intanto penso alla partita con l’Inter: Conte è uno dei più grandi allenatori del mondo. Anche i romanisti mi dicono: quasi quasi divento laziale per vederti nuda!”. A quanto pare anche la politica si interessa a lei e c’è qualche politico che le scrive cose goliardiche come quelle che ha detto.