L’attore vincitore premio Oscar ha confessato di scrivere da solo i suoi discorsi pubblici

Brad Pitt non ha delegato a un ghost-writer la stesura del suo discorso sul palco durante la notte degli Oscar 2020. L’attore di Once Upon A Time in… Hollywood si è aggiudicato il premio come miglior attore non protagonista ai recenti Academy Awards.

Brad nel suo discorso ha ringraziato i figli “A loro devo tutto, colorano ogni cosa che faccio”, il regista del film Quentin Tarantino “Senza di lui il mondo del cinema non sarebbe così originale”, l’amico e collega Leonardo DiCaprio. Infine non si è tirato indietro dal deridere il presidente degli Stati Uniti Donald Trump per il suo processo di impeachment.

Parasite diventa serie TV: Mark Ruffalo protagonista?|LEGGI

In una nuova intervista, la star ha però insistito che nessuno scrive per lui le battute. “Storicamente, sono sempre stato molto incerto sui discorsi, mi rendono nervoso”, ha confessato al New York Post. “Quindi in questo round, ho pensato di metterci qualcosa di vero. E questo è il risultato”, ha spiegato il 56enne assicurando l’originalità dei suo speech pubblici.

Meghan e Harry: una coppia da un miliardo di sterline|LEGGI

Oscar 2020 Brad Pitt il discorso
Oscar 2020 Brad Pitt il discorso. Foto: Ampas

Gionny Scandal, Se ci sei tu: dedicata a chi si innamora|LEGGI

“Li scrivo io sicuramente. Ho degli amici divertenti. Ho degli amici molto divertenti che mi hanno aiutato con alcune battute, ma no, sai, deve venire dal cuore” , dice e continua: “Per me, si tratta solo di stare comodo di fronte a una massa di persone. So che sembra antitetico rispetto alla professione che ho scelto, ma non è necessariamente quello che preferisco fare”, ha concluso Pitt.