Fino al 21 luglio si potranno ammirare 180 tra i suoi scatti più emblematici.

Si intitola “White Women, Sleepless Nights, Big Nudes” e presenta 180 immagini di Helmut Newton, uno dei fotografi più importanti del XX secolo, la mostra ospitata presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma dal 6 marzo fino al 21 luglio 2013.

Dopo il Museum of Fine Arts di Houston e il Museum für Fotografie di Berlino, dunque, l’esposizione fa tappa in Italia per questo unico e imperdibile appuntamento. Nata nel 2011 per impulso di June Newton, vedova del grande fotografo, la mostra raccoglie le immagini dei primi tre libri di Newton pubblicati alla fine degli anni ’70.

Loading...

Nel  1976, Helmut Newton è un famosissimo fotografo di cinquantasei anni ma non ha ancora dato alle stampe un libro monografico, così decide di curare White Women, oggi considerato un volume leggendario, che riceve il prestigioso Kodak Photobook Award. Seguirono Sleepless Nights nel 1978 e, soprattutto, Big Nudes nel 1981 che rimangono tuttora gli unici volumi concepiti e curati da Helmut Newton.

In White Women Newton porta il nudo all’interno del mondo della moda, ottenendo immagini così sorprendenti e provocanti che rivoluzionano lo stesso concetto di fotografia di moda e diventano  testimonianza della trasformazione del ruolo della donna nella società occidentale.

Ecco vengono II – dalla serie Big Nudes – Paris 1981 © Helmut Newton Estate

Le sue modelle vengono ritratte sistematicamente fuori dallo studio, in strada, spesso in atteggiamenti sensuali, a suggerire un uso della fotografia di moda come puro pretesto per realizzare qualcosa di totalmente differente e molto personale.

È con la pubblicazione di Big Nudes avvenuta nel 1981, però, che Newton raggiunge il ruolo di protagonista nella fotografia del secondo Novecento. Qui inaugura una nuova dimensione, quella delle gigantografie che entrano nelle gallerie e nei musei di tutto il mondo.

Il percorso espositivo permetterà al visitatore di conoscere una storia diversa e più segreta rispetto a quella più diffusa. Se infatti l’opera di Newton è sempre stata ampiamente pubblicata, e con grande successo, sulle più importanti riviste di moda, non necessariamente la selezione degli scatti, compiuta dalle redazioni, esprimeva in modo compiuto anche il pensiero dell’artista che le aveva realizzate. Nelle immagini di questa mostra, invece, è il fotografo stesso che definisce com’è e qual è la storia che vuole raccontare al suo pubblico.

Rue Aubriot, French Vogue – dalla serie White Women -Paris 1975 © Helmut Newton Estate

Da Maxim’s – dalla serie Sleepless Nights – Paris 1978 © Helmut Newton Estate

Loading...