Nel nuovo episodio i concorrenti volano in Marocco: Rachida avrà la meglio?

Se c’è una concorrente che ha messo in ombra tutti gli altri e si merita il titolo di personaggio più popolare della nuova edizione di “Masterchef”, è sicuramente Rachida, la sarta 48enne originaria del Marocco celebre per la sua propensione al pianto ma anche per la capacità di affrontare ogni sfida senza mai arrendersi.

Rachida, che è finita innumerevoli volte al Pressure Test e che si è sempre salvata, secondo molti internauti sarebbe tenuta in gioco dai giudici del talent più per il suo essere “attrice” che per la sua reale abilità in cucina. Nel nuovo appuntamento con “Masterchef”, in onda giovedì in prima serata su Sky Uno, la concorrente sarà un’osservata speciale perché la sfida in esterna è ambientata in Marocco.

Loading...

Dopo il primo episodio, in cui gli otto aspiranti chef rimasti, Alberto, Almo, Eleonora, Enrica, Federico, Michele C., Rachida e Salvatore, saranno alle prese con una Mystery Box allo zafferano, per la prima volta il talent vola in terra straniera e, guarda caso, proprio nel Paese da cui proviene Rachida. Lì, i concorrenti apprenderanno i rudimenti della cucina magrebina in una lezione impartita dallo chef Moha e poi dovranno recarsi in un tipico suk di Marrakech e comprare gli ingredienti adatti per preparare un tipico menù marocchino per il vice console italiano e i suoi ospiti.

Rachida alle prese con la preparazione di un piatto © Uff. St.

La sfida non sarà facile per nessuno, ma sul web c’è qualcuno che sospetta che Rachida possa essere molto avvantaggiata rispetto agli altri, considerando che si troverà alle prese con una realtà e con un tipo di cucina che per lei non dovrebbero avere segreti.

Non dimentichiamoci comunque che è proprio quando ci si trova in situazioni “comode” che gli errori sono dietro l’angolo e non è detto che la concorrente dalla lacrima facile e dalle frasi inconfondibili (il suo “grazii” è ormai diventato il leit motiv del programma) non possa incorrere in qualche passo falso che, per lei, potrebbe rivelarsi fatale…

G.Tibelli

Loading...