L’ultima puntata dello show ottiene grandi ascolti, ma la diretta è da ridere (o piangere?).

E’ stata una grandissima finale sotto il profilo del gradimento televisivo per “Masterchef Italia”, la cui terza edizione ha incoronato vincitore lo “sperimentatore” Federico Ferrero, medico torinese 39enne. Il programma in onda su Sky Uno è stato seguito da 1.421.815 spettatori medi con il 4% di share, un risultato più che soddisfacente per Sky, che sottolinea come durante la diretta tv precedente la proclamazione del vincitore la share sia salita al 6% mentre nel momento in cui Carlo Cracco ha reso noto il nome del trionfatore sia ulteriormente aumentata fino al 7,23%.

E qui, però, arrivano le dolenti note. In una serata in cui è stato scelto di far vivere agli spettatori l’emozione della proclamazione del vincitore in diretta tv, sul fronte televisivo si sono registrate delle “defaillance” che hanno subito attirato grande ironia sui social network.

Loading...

I tre giudici, evidentemente bravissimi nel montato quanto non preparatissimi ad affrontare un “live” (dopotutto la conduzione non è il loro lavoro), sono sembrati un po’ ingessati e anche, a tratti, monotoni. Così, a chi seguiva lo show in tv, i minuti precedenti l’arrivo dei due finalisti, Almo e Federico, ai Magazzini Generali di Milano, sono sembrati interminabili.

I tre giudici © Nicolò Canziani – Rumors

Cracco ha recitato la formula della proclamazione per ben due volte – forse per suscitare suspense ma il risultato è stato solo quello di allungare ulteriormente “il brodo” – mentre ad una voce fuori campo (pare fosse quella di Bruno Barbieri) è scappato addirittura un “Qui non si sente un c…”. Altre espressioni non esattamente da educande si sono udite durante la diretta, che ha dato l’impressione che lo show non fosse stato adeguatamente preparato.

Un vero “cult”, infine, il monologo di Joe Bastianich al termine del programma, lasciato solo davanti alla telecamera per promuovere l’edizione dell’anno prossimo: “Sono operte le candidazioni. Andateci sul nostro sito”.

Loading...